lunedì 7 gennaio 2008

A proposito (e non)

Un bel libro. La citazione l'avevo ricopiata quando ancora ero magra di natura; allora ero interessata alla parte in neretto. Ma l'ho ritrovata ora, e capita a (!) fagiolo.
"Fra parentesi vi dirò che dimagrire è facile, se il vostro unico problema è il peso: basta mangiare e bere la metà del solito. Se vi riempiono il piatto, lasciatene indietro metà; se dovete servirvi da soli, prendete metà dose. Dopo un po', se siete dei perfezionisti, potete dimezzare ancora questa razione. Quanto alla forza di volontà, ammesso che conti, dovete considerarla un fattore che non esiste mai al tempo presente, ma solo al futuro o al passato. Ad un certo momento avete deciso di fare o di non fare una cosa, e il momento dopo l'avete bell'e fatta o non fatta; la forza di volontà funziona così. (Soltanto in caso di tensione disumana sussiste al presente, ma questo è un altro discorso). Il consiglio ve lo do gratis: è compreso nel prezzo del libro."

Muriel Spark "A mille miglia da Kensington" Adelphi, 1994

Immagine di A mille miglia da Kensington

5 commenti:

Madame Blavatskij ha detto...

"As an aside, I can tell you that if there's nothing wrong with you except fat it is easy to get thin. You eat and drink the same as always, only half. If you are handed a plate of food, leave half; if you have to help yourself, take half. After a while, if you are a perfectionist, you can consume half of that again. On the question of will-power, if that is a factor, you should think of will-power as something that never exists in the present tense, only in the future and the past. At one moment you have decided to do or refrain from an action and the next moment you have already done or refrained; it is the only way to deal with will-power. (Only under sub-human stress does will-power live in time present but that is a different discourse.) I offer this advice without fee; it is included in the price of this book."

"A Far Cry from Kensington", Penguin, London 1988.

Che brutta la traduzione italiana! Specialmente quel "l'avete bell'e fatta o non fatta".
Magnifico, poi, quell'"ad un certo momento": qualche redattore di Adelphi sembra aver scordato come si trattano le "d" eufoniche. Mah.
Finally, Kensington si scrive con tre "n".

A woman is never too rich or too thin (è un detto americano). Keep on keeping up! :-)

Marì ha detto...

Hey, che bello! (purtroppo devo accontentarmi della traduzione... anche se a me, confesso, quel colloquiale "bell'e fatta" non dispiace...)
Comunque: mi piace perché esprime ciò che molto confusamente penso dal 15 ottobre, data del mio addio alle sigarette.
Baci!
(Sempre più opportuna, Esmeralda)

Chiaretta ha detto...

Questo me lo sono stampato e, in mancanza di frigorifero "mio proprio", me lo metto nell'agenda, vale?...PS non dirlo a nessuno ma mi son fatta passare di sottobanco il numero di un dietologo...di quelli veri.
I miei omaggi, Sua Piccantezza

Esmeralda ha detto...

Gentile Elena Petrovna, ringrazio sentitamente per il servizio di correzione ortografica gratuito e disinteressato.
Spero che abbia gradito il libro, e sia sopravvissuta a tutte le ignominie citate, nonché a tutte le altre che sicuramente avrà rilevato e segnalato a margine in corso di lettura.
Per conto mio, come sono felice di non essermene accorta! Ho goduto un bel libro, ignara e beata.

Marì: anche le sigarette? Sei in concorso per la santità? Tutta la mia ammirazione Oh, Mio Eroe!

Chiaretta: vale, vale. Povera cara, non hai un frigorifero tutto tuo? Se vuoi venire a trovare il mio, ogni tanto... Auguri per il dietologo di Quelli Veri. Il mio è vero - anzi veramente, veramente implacabile!

Anonimo ha detto...

senza voler offendere nessuno, ma...w le d cacofoniche, se quelle eufoniche devono spezzare un'emozione o, peggio, farne l'autopsia ;-))))

W la leggerezza, un po' meno quella nei piatti :-(

Un abbraccio,
kermit