mercoledì 9 gennaio 2008

Esercizi di sopportazione

Giorno 5. Certosinamente mi sto dedicando all'esercizio di ricavare del cibo gradevole e abbondante dalle francescane materie prime che ho a disposizione. Ci si riesce. Sembra un po' di stare in tempo di guerra, versione di lusso. Prendendola come un sfida alla creatività, è anche divertente. Cerco di metterla così.
Ogni tanto, mentre sorbisco compostamente eleganti brodini costruiti con gambi di carciofo e funghi di plastica, si affaccia alla memoria la reminiscenza affettuosa di un pezzo di focaccia, di una fetta di provolone. Se sentissi il profumo di una madeleine inzuppata nel tè credo che avrei una crisi mistica, altroché À la recherche du temps perdu.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

mia cara, ho sentito alla radio un'illuminante intervista al sedicente dott. Lemme (non so se si scrive coì!). questi è il nuovo messia. ha da proporre la nuova filosofia dell'alimentazione. costui sostiene, senza paura di essere brutalizzato, che in anni di ricerche scientifiche si siano diffuse solo fandonie.
la prima è che non esisterebbe nessuna dimostrazione che frutta e verdura sono ricche di vitamine. la seconda è che è dannoso mangiarle perchè esse stimolano direttamente la secrezione insulinica facendoci accumulare grasso. afferma inoltre che per essere magri bisogna mangiare grassi: burro, olio e similari poichè questi alimenti non stimolando la secrezione insulinica non inducono le nostre cellule ad accumulare....
alla domanda:come mai fin qui nessuno ci aveva pensato, la risposta è stata: perché ci possono arriavre solo i geni"!
spalluzza

LaStè ha detto...

Ti vedo lanciata sulla china della giapponesità...saranno i funghi di plastica.
Povera cara.

RENZO ha detto...

Ciao Esmeralda, visto che devo mantenere anch'io un regime da monaco tibetano (ehm, reflusso gastro esofageo), perché non condividi qualcuno dei tuoi "eleganti brodini costruiti con gambi di carciofo e funghi di plastica"?
In bocca al lupo e tieni duro ;)
Andrea

Esmeralda ha detto...

Spalluzza, l'ho sempre sospettato che le vitamine fossero dannose. Per fortuna ora arriva questo genio a dare autorevolezza scientifica alla mia intuizione. Lo sai dove sarà il Lemme questo sabato a indottrinare le folle? A Desio! (ah ah).

Caro Renzo, ci avevo pensato, ma poi avevo deciso di non intristirvi con la mestizia dei brodini. Ma uno di questi giorni lo farò.

Anonimo ha detto...

ma allora esiste davvero!
io pensavo fosse una presa per il culo che avevano fatto in radio!
spalluzza

O.d.C. ha detto...

Ahimè, esiste davvero, e fa danni incalcolabili alla salute della gente.