giovedì 14 giugno 2007

La soledad del manager -3

Alle 22.30, finito con il lavoro, mi merito una cena all'altezza dello sforzo compiuto.
Antipasto: patatine posse. Piatto unico: tonno, crackers, maionese residua del MacDonald's. Per finire, una composizione di formaggi da intenditori: provolone di plastica e Alpino. Un terzo di birra aperta martedì. Dessert: una barretta light ai fruttti di bosco, che porto in borsa da circa tre mesi, come le mentine di Pig Pen. Ma la tengo per dopo, adesso mi sento satolla.
Domani si torna a casa. Non vedo l'ora di gustare il panino Fattoria delle FS, che avrò per pranzo verso le 16.
Questa sì che è vita.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

io in questo momento ho solo voglia di ubricarmi...se arrivi ad ora consona fammi un fischio che dopo quel po' po' di alimentazione mi sa che un bicchiere ti fa bene!

daisy

Esmeralda ha detto...

Sono tornata alla base. Ho appena provveduto.