venerdì 14 dicembre 2007

Comunicazione di servizio


Comunico ufficialmente agli amici e ai conoscenti che a partire da oggi la finestra in cui sono contattabile telefonicamente, già esigua, si restringe ulteriormente: prima delle ore 14, come sempre, non sono disponibile alla conversazione perché in fase di risveglio. Dopo le ore 18.30 accetterò solo conversazioni rigorosamentee stringate; dopo le 19 risponderò solo alla mamma e alle emergenze (incendi, alluvioni, ricoveri, principi azzurri in arrivo). Alle 20 staccherò il telefono. Va immancabilmente a finire che rovino quello che sto cucinando, e poi mi incazzo. Stasera è toccato alla frittura di agnello, dannazione. Non riesco a fare due cose in una volta, sono già in difficoltà con una, non sono una donna multitasking, non vogliatemene.

2 commenti:

noyra ha detto...

Mi sento tremendamente in colpa. Nei riguardi della coratella, ovvio.
Ma mi assolvo pensando che, probabilmente, l'avresti bruciata lo stesso (carognata gratuita).
Oppure preferisci essere inquietata da un'allusione a nefaste presenze, in questo caso poltergastronomiche, evocate al telefono?
Insomma tutto, purché mi si assolva dal peccato: non sopporto di avere una coratella sul cuore. Non è naturale: in genere dovrebbe stare sotto.

anna ha detto...

Noyra, ti assolvo io.
Ha avuto problemi con la coratella mentre parlava con me.
Ma non è colpa nè tua nè mia.
E' il destino: non si può fare la coratella senza peperoncino, quella (la coretella) come l'ha sentito si è suicidata.
Esmeralda ci atterremo ai tuoi orari e ti scriveremo messaggi.