venerdì 30 maggio 2008

Spiluzzicare

Sono assente e distratta. Ma ho i miei buoni motivi: ho molto da fare con Linda, che ogni giorno impara qualcosa di nuovo. La piccola cocorita ha fatto enormi progressi e mi dà belle soddisfazioni. Ormai sta in esplorazione per casa la maggior parte del tempo, e torna in gabbia da sola quando vuole. Ha imparato che le cose verdi sono buone da mangiare, e quella che lei considera la distanza di sicurezza tra noi si è molto accorciata, grazie alla sua passione per le barbe di finocchio. Prenderli per la gola, funziona immancabilmente.

Però, nonostante i miei sforzi anche nella presentazione, con la frutta ha ancora un rapporto interrogativo...

17 commenti:

Anonimo ha detto...

l'agrispiedino è meraviglioso, solo spiegale che si può mangiare, mica è il cappello di Carmen Miranda.
Pangolinho

maruzzella ha detto...

Carina è carina, Linda. Ma come fai quando ti smerdazza per casa? La cacca degli uccelli lascia macchie orribili.

Anonimo ha detto...

Che belle foto! Ma quanto siete viziate? :)* L

Esmeralda ha detto...

Eh, Pangolo, io glielo spiego e glielo rispiego, ma quella è interessata più agli accessori che alla sostanza.

Miracolosamente, non scacazza come temevo. Le ho costruito un posatoio di bambù, con sotto un giornale, e lei lo ha eletto a suo posto preferito. Quando è in volo non la molla, e quando si posa si mette lì buona e quello che fa finisce sul giornale, che ogni sera cambio.
L'unico problema (per ora) è la tenda, per al quale ha una passione: oltre a mangiarsela in effetti ci ha anche scachicchiato sopra una volta. L'incredibile è che capisce che lì non deve stare, e quando la becco mi guarda con aria colpevole. Sono davvero uccellini intellligenti.

L: viziatissime. E anche frivole e capricciose assai. 'Mbè? :-)

Anonimo ha detto...

Tutto ciò ha una sua grazia :)L

Anonimo ha detto...

... mbè, anche per i pennuti vale la solita regola: ci vuole fortuna a nascere nel posto giusto.
Credo che Linda sia la regina delle privilegiate, tra coccole, menù coreografici, libertà partecipe, etc etc etc... c'è quasi da augurarsi il suo karma ;)
Marì

RENZO ha detto...

Eh, pian pianino! Credo che se mi portassero da Vissani avrei la stessa espressione perplessa! :))

Esmeralda ha detto...

Vero: i miei animali hanno un gran c...karma. Non altrettanto dicasi di me. Io sono l'anello mancante.

Renzo, recentemente hanno cercato di portarmi da Cracco, e vigliaccamente mi sono defilata. L'idea della maionese calda destrutturata mi ha fatto venir meno persino la curiosità. Però mi sento un po' scema (l'espressione è molto simile).

Anonimo ha detto...

Su col morale.
Quando arrivo da quelle parti ci rifacciamo un bel frittino strutturato e lo anneghiamo per bene in un serprinotto o prosecchino a scelta.
ciao
nonno

chiaretta: ha detto...

Linda è una vera star, ma guardala come posa aggrappata alla tenda!!
Be' questo amore donna-pennuta mi sembra proceda bene!

Anonimo ha detto...

ma insomma per colpa del pennuto primadonna non si mangia più in questo blog?!
cambia il nome in Ora di scena e non se ne parli più.
Pangolino Sgrunt

Esmeralda ha detto...

Pangoligno, hai sacrosanta ragione a sentirti trascurato in favore di una pennuta schizzinosa e viziata. È dura da mandar giù per l'orgoglio, ma va così. Sapessi anche gli Assistenti come si lagnano... se vuoi ravvivare il nostro ménage domestico l'unica è venire su a fare l'Ospite, obbligandomi così a mollare i semini e concentrarmi sui fornelli abbandonati.

PS: stasera pollo arrosto. Una misera vendetta morale, ma se ti accontenti...

Esmeralda ha detto...

Chiaretta, mi fa piacere che abbia notato l'espressione da Sarah Bernhardt del soggettino alato. È una foto che mi piace un sacco, e non è mica facile beccare la pennuta in posa, ci vogliono appostamenti di ore e un sacco di respiri trattenuti

RENZO ha detto...

maionese calda destrutturata?!?
sarebbe a dire uova crude da una parte, olio e limone dall'altra?!?

Bleah!

Esmeralda ha detto...

Non credo che sia così la faccenda. Ora non ricordo bene, ma mia mamma che l'ha provato mi ha narrato di gocce di olio d'oliva solidificate e incorporate in non so che cos'altro di liquido, a temperature differenti: insomma una esperienza sensoriale raffinata e intellettuale di quelle che io rifuggo senza rimpianti.

Vale ha detto...

Che bella, Lindina, mi piace tanto...

Tranquilla, che sono vegetariana.

Esmeralda ha detto...

Vita dura per te, Vale: qua la ciccia va per la maggiore...
Ma se non ti scandalizzi, benvenuta!
(prossimamente altre notizie pennute)