mercoledì 21 marzo 2007

Spesa

Non so se raccontarlo o no. Un po' di vergogna la sento. Potreste non prendermi più sul serio, poi. Ma desidero io essere presa proprio sul serio? Maddai!
Racconto la mia spesa di oggi.
Pomeriggio libero e bel sole primaverile, esco in motorino con l'idea di fare scorta di un certo Trebbiano Chardonnay a basso costo (ma alto rendimento) avvistato in un supermercato al 40% di sconto. Pezzente? Assolutamente sì, ma il mio budget di sopravvivenza esclude di meglio per il consumo quotidiano, al momento. E poi è il vino ideale per la donna vanesia e superficiale che sono, praticamente gazzosa. Come sempre, quando entro al super, le mie capacità di valutazione della realtà subiscono un brusco calo, e mi carico due cartoni da sei, più quattro bottiglie sciolte nel bauletto e due nello zaino. Con un retropensiero di rimpianto, ma più di così è fisicamente impossibile. Mentre mi arrabatto a bilanciare il carico sul motorino, il questuante-residente davanti all'ingresso mi guarda con un briciolo di superiorità e rinuncia a chiedermi le monetine. Quasi quasi, riconosciuta la compagna di etilismo, gli verrebbe da passarmi il cartone del Tavernello che ha in mano. Glissons.
Marcio pericolante verso casa, passo impunita davanti a un controllo di autopattuglia, scarico, e in cortile vengo còlta da un raptus della massaia taccagna: tre cartoni sono proprio pochi, a quel prezzo poi... potrei andare a prenderne altri tre, così sono a posto per la primavera. Rimonto in moto e vado a ispezionare un'altra sede del medesimo supermercato, più vicina a casa. Delusione: là il mio vino è esaurito. Smadonno. A questo punto mi prende l'accanimento. Sgommo verso a una terza sede (lontanuccia), dove però il bottino è magro: reperisco solo 4 bottiglie, e per consolarmi prendo anche due pacchetti di patatine. Una persona sana di mente, la finirebbe qua. Ma non io: in uno slancio di titanico attivismo, torno di corsa al primo super, dove ricordo di aver lasciato ancora qualche cartone negli scaffali. Miei! Sarei stata disposta a contenderli a ombrellate, a quel punto, se qualche vecchina avesse osato rivendicare qualche forma di precedenza.
Riparto verso casa domandandomi perché non mi prendo un'Ape (pickup), invece del motorino.
Totale supermercati visitati: 4. Articoli acquistati: un solo codice ripetuto N volte. Vorrei essere chi rileva i dati della mia Fidaty card, oggi.

1 commento:

Scuffiania ha detto...

Ok, se hai provato questo capisci cosa provo di fronte allo "sconto soci" sull'olio extravergine....devo averne soquante bottiglie!
Con l'aggravante che qui nel paesello c'è una sola Coop e che io sono generalmente in bicicletta.
Ecco come mi gioco la reputazione.