lunedì 11 maggio 2009

count down -5

Si scaldano i motori. Si riattivano e rinfrescano i sourdough mummificati e disidratati l'anno scorso, si ripassano ricette, si stilano liste della spesa. Tanto poi è tutto lì, no? Immaginare, vagheggiare, preparare. Poi alla fine sarà solo un aperitivo. Dddio, che parola benedetta: A-P-E-R-I-T-I-V-O. Una delle invenzioni più alte del mondo civilizzato.
Ma so che, comunque, né ora né forse mai, neanche nei miei sogni più perversi, potrò più avventurarmi in questo territorio qua, dove quindi spedisco voi peccatori a godere dei piaceri proibiti.

5 commenti:

lise.charmel ha detto...

ma guarda le percezioni. forse se non potessi farlo anch'io lo desidererei, invece non c'è nulla di sociale a milano che io detesti più dell'aperitivo.
cos'è quello nella foto, la pasta madre?

Esmé ha detto...

Qua non si parla degli orrendi buffet di pasta unta scucchiaiata nel piattino insieme ad anziane mortadelle condite con maionese riciclata, e aggiunta finale di bruschette spalmate di roba innominabile, il tutto traballante tra la ressa con sottofondo di suonerie che trillano.
No.
Mi sa che abbiamo in mente, in questo momento, due concetti di aperitivo distanti tra loro come la galassia si Andromeda dal sistema solare.

Sì, il blob è un lievito madre in forma liquida.

RENZO ha detto...

L'aperitivo: uno dei tanti motivi per cui Renzo e Lucia amano Milano (Lucia l'ama anche per via dei negozi aperti la domenica).

Un posto curioso dove far l'aperitivo milanese è la succursale meneghina dell'Antica Focacceria San Francesco (via ponte vetero 10) tempio palermitano di arancini, pane ca meusa e cannoli di ricotta...

Però se vai là e continui a disertare il bilocale per via di due polpette di patate, giuro che ti tolgo il saluto!!! :D

Esmé ha detto...

Io non vado da nessuna parte, troppo pericoloso: casomai lurko bavosamente le Vs. polpette, cercando di tenermi a distanza di sicurezza.

lise.charmel ha detto...

se te lo fai in casa è diverso. ma non è quello che ti danno da mangiare che mi disturba degli aperitivi, è proprio il rito in sé. e il fatto che con i milioni di cose che si possono fare a milano, se vuoi vedere qualcuno questi ti propone sempre sempre sempre un aperitivo. echeppalle! :)